Architettura Degli Elaboratori

(Corso M-Z)

- Test in Itinere n. 6 -




Nome e Cognome: ______________________________________________________________


Matricola: _____________________________




1. Si consideri l'istruzione Mic1
MAR=SP+1; if (N) goto L1; else goto L3; fetch
Tale istruzione


2. Solamente uno dei seguenti segmenti di codice ha come effetto della sua esecuzione quello di incrementare di 1 il contenuto della parola di memoria (la memoria a 32 bit) di indirizzo 1 ( M[1] <-- M[1]+1 ):


3. Considerate il seguente programmino Mic-1:

                PC=MDR=1; fetch
                TOS=1; if (Z) goto L1; else goto L2
       L1    TOS=MDR; goto L4
       L2    MAR=MBR; goto L4; wr
       L4

Quando verrā eseguita l'istruzione con etichetta L4, in TOS ci sarā:
4. In un'assegnamento in un'istruzione Mic-1 se ci sono due variabili sorgente (source) allora una deve essere necessariamente H. Questo fatto permette di avere un'implementazione hardware economica di Mic-1, perché:

A. si può avere un registro in meno nel data path ;
B. si risparmia nella progettazione e realizzazione della ALU che deve sempre lavorare con lo stesso input come primo argomento ;
C. si risparmia nella realizzazione dei bus che collegano i registri del data path alla ALU ;
D. in realtà questa cosa non permette una implementazione più economica, anzi, implica sicuramente dei costi aggiuntivi, essendo un vincolo in più da far rispettare all'hardware ;
E. nessuna delle risposte precedenti ;

5. I Bus che collegano i registri dell'hardware del Mic-1 ai due input della ALU:

A. fanno logicamente parte della componente Interprete della Macchina astratta associata a Mic-1 ;
B. non fanno parte di nessuna componente della macchina astratta Mic-1;
C. fanno logicamente parte della componente Controllo di Sequenza ;
D. fanno logicamente parte della componente Controllo Trasferimento Dati ;
E. sono un algoritmo che risulta parte della macchina astratta Mic1 ;




----------------
N.B.: Fra quelle proposte la risposta esatta č solo una !!!