logo

Liceo Matematico January 9, 2018

  • Le attività, quattro complessivamente, sono rivolte a docenti delle scuole secondarie di secondo grado e ai loro studenti. In una prima fase docenti universitari e docenti delle scuole predispongono il materiale da utilizzare nelle classi. Successivamente i docenti delle scuole sperimenteranno le attività nelle loro classi (generalmente classi di primo anno) sotto forma di laboratorio di matematica. Alla fine della sperimentazione è previsto un incontro conclusivo, a cui partecipano anche gli studenti.

 

  • E’ indetto un concorso di idee per un logo.
    Scaricare il bando QUI  (Scadenza 4 maggio 2018).

 

      • Pensiero computazionale

Obiettivi di questa attività sono imparare a: pensare computazionalmente, a descrivere un algoritmo, a formalizzare un algoritmo tramite diagrammi di flusso, a implementare un diagramma di flusso tramite un linguaggio di programmazione

I contenuti riguardano: Diagrammi di flusso, Algoritmo della moltiplicazione intera tramite somme

Successive, Algoritmo della divisione intera tramite sottrazioni successive, Algoritmo di Euclide del massimo comun divisore, Introduzione al linguaggio Basic

 

      • Rudimenti di probabilità e di statistica

In questa attività si approfondiranno i concetti e i significati di spazio campionario ed evento elementare, di funzione di probabilità di uno spazio campionario, di distribuzione di probabilità, di media, varianza ed altre quantità statistiche. Partendo da problemi noti, quali, per esempio, Il paradosso dei due figli e Il Monty Hall experiment, ci si soffermerà sul significato di spazio campionario, evento elementare, funzione di probabilità. Nota la funzione di probabilità, si potrà quindi introdurre la distribuzione di probabilità.

Si discuteranno quindi dei vari tipi di distribuzioni di probabilità, di media, di varianza e dei loro significati.

 

      • La Lingua Matematica

L’attività si propone di avviare l’alunno alla comprensione e comunicazione, in forma scritta e orale, di un testo matematico. Nell’attività proposta l’alunno imparerà ad utilizzare correttamente alcuni termini del linguaggio matematico e prenderà confidenza con alcune forme tipiche di ragionamento (dimostrazione di un’implicazione, controesempio, dimostrazione per assurdo…).

 

      • Da proprietà geometriche a proprietà algebriche

L’attività presenterà alcune proposizioni del Libro II degli elementi di Euclide che nascondono, dietro proprietà geometriche alcune proprietà algebriche.

Sarà utilizzato un software di geometria dinamica per la rappresentazione delle proposizioni.

Obiettivo dell’attività è dare un significato geometrico ad alcune formule algebriche.

Categories: 2017/2018